Storia del SuperEnalotto

Il Superenalotto fece il suo debutto nel 1997 ma le sue origini possono essere fatte risalire a decenni (se non addirittura secoli) precedenti, dato che sono riconducibili a quelle di lotterie precedenti come il Lotto e l’Enalotto.

Lotto ed Enalotto

Sin dal 16° secolo sono esistite diverse variazioni del gioco del Lotto, in cui solitamente i giocatori cercavano di indovinare cinque numeri su 90. Furono introdotte varie estrazioni in tutta Italia, e negli anni cinquanta fece il suo debutto l’Enalotto, un gioco con cui era possibile scommettere sull’esito delle estrazioni del Lotto.

I risultati vincenti prendevano in considerazione il primo numero estratto su ciascuna delle dieci ruote del Lotto in ordine alfabetico, più il secondo estratto sulle ruote di Napoli e di Roma. Bastava segnare “1”, “X” o “2” sulle 12 caselle della schedina per provare a indovinare in quale slot sarebbero apparsi i numeri: “1” per i numeri fra 1 e 30, “X” per i numeri fra 31 e 60, “2” per i numeri fra 61 e 90.

Sommando il numero di cifre azzeccate era possibile vincere con 10, 11 o 12 previsioni indovinate.

Il debutto del SuperEnalotto

L’Enalotto era in piena crisi quando nel 1996 Sisal ottenne la licenza come concessionario di questo gioco, che fu ampiamente modificato per renderlo di nuovo appetibile. Rilanciato come SuperEnalotto, ora i giocatori dovevano provare a indovinare sei numeri fra 1 e 90.

Così come accadeva con l’Enalotto, i risultati dipendevano dall’esito delle estrazioni del Lotto. I numeri vincenti erano i primi estratti sulle ruote di Bari, Firenze, Milano, Napoli, Palermo e Roma, mentre il Jolly proveniva da quella di Venezia. Se lo stesso numero appariva due volte, si ricorreva al secondo estratto per creare una combinazione di numeri che non si ripetevano.

La prima estrazione del SuperEnalotto

Mercoledì 3 dicembre 1997 – Avviene la prima estrazione del SuperEnalotto. I numeri estratti sono 20 36 39 41 72 76, Jolly 88. Nessuno vince il jackpot.

Prima vincita del jackpot del SuperEnalotto

Sabato 17 gennaio 1997 – Un giocatore di Poncarale, provincia di Brescia, diventa il primo vincitore del jackpot del SuperEnalotto: si tratta di un premio da 11,8 miliardi di lire.

Cambio di valuta

Mercoledì 2 gennaio 2002 – Avviene la prima estrazione del SuperEnalotto dopo l’introduzione della moneta unica europea. Fino a quel momento la giocata minima costava 1.000 lire (ovvero due single combinazioni da 500 lire ciascuna), ma con l’introduzione dell’euro il 1° gennaio 2002 il costo per la stessa giocata diventa 1 €.

Terza estrazione settimanale

Martedì 21 giugno 2005 – Le estrazioni del Lotto (dalle quali dipendevano i risultati del SuperEnalotto) da due alla settimana diventano tre. L’ultima estrazione del mercoledì avviene il 15 giugno 2005 e la settimana seguente parte la nuova programmazione, con estrazioni ogni martedì, giovedì e sabato.

Arriva il SuperStar

Martedì 28 marzo 2006 – Viene introdotta l’opzione SuperStar, che offre ai giocatori ulteriori possibilità di vincere e di aumentare il valore dei premi del SuperEnalotto. Per un contenuto costo aggiuntivo è possibile scegliere un numero SuperStar fra 1 e 90, che se viene estratto corrisponde a dei premi garantiti.

Estrazioni indipendenti

Giovedì 2 luglio 2009 – I risultati del SuperEnalotto smettono di derivare dai numeri estratti sulle ruote del Lotto con l’estrazione di martedì 30 giugno 2009. Con il concorso successivo il sorteggio del gioco avviene tramite urne separate da cui vengono estratti i numeri principali e il SuperStar. Le estrazioni avvengono a Roma.

Jackpot da record

Sabato 30 ottobre 2010 – Viene vinto il più alto jackpot di tutta la storia del SuperEnalotto, con una giocata che riesce a centrare l’intera combinazione vincente e aggiudicarsi 177,7 milioni di euro. Si tratta di un sistema giocato a Milano suddiviso in 70 quote vendute in tutta Italia.

Importanti modifiche

Martedì 2 febbraio 2016 – Vengono introdotte alcune modifiche allo scopo di far aumentare il valore del jackpot più velocemente e aumentare le probabilità di vincita complessive. Il costo di una singola giocata passa da 0,50 € a 1 €, viene aggiunta una nuova categoria di premio per chi indovina soltanto due numeri e vengono introdotte le vincite immediate.